Campbell a Be4Eat e alla Comunità Europea

Il prof. Colin Campbell ad Abano Terme e poi alla Comunità Europea

Il prof. Colin Campbell, autore di The China Study, sarà di nuovo in Italia a maggio, su invito di Be4eat.
Come l’anno scorso, Campbell sarà ad Abano Terme il protagonista di tre giorni di discussioni e dibattiti sul rapporto tra alimentazione e salute. Oltre a lui, all’evento parteciperanno numerosi altri scienziati, medici e nutrizionisti.

L’evento si terrà pressol’Hotel Alexander Palace (Via Martiri d’Ungheria, 24) dal 20 al 22 maggio 2016.

Info e iscrizioni su www.be4eat.com.

Tre giorni dedicati alle più grandi malattie del nostro secolo, con dibattiti sulla prevenzione e regressione scientificamente indipendenti da correnti economiche, politiche, etiche o filosofiche.
Campbell, per una sua espressa volontà, parteciperà per l’ultima volta dal vivo in Europa ad un dibattito medico di questo tipo e con un così ampio confronto.

Sono previste 5 tavole rotonde sulle principali patologie del nostro secolo: cancro, diabete, cardiopatie, medicina integrata, tossicologia e pediatria. A parlarne saranno esperti come: il prof. C. B. Esselstyn (autore di Come Prevenire e Guarire le Malattie Cardiache con l’Alimentazione), LeAnne Campbell, figlia di T. Colin Campbell e fondatrice e presidente di Global Roots (autrice di The China Study Ricette a 5 Stelle), Neal Barnard, professore alla George Washington University School of Medicine and Health Sciences, Odile Fernandez Martinez, medico di base spagnolo. 

Il 31 maggio, inoltre, Colin Campbell relazionerà a Bruxelles in un incontro dedicato alla nutrizione, alla salute e alle ultime ricerche scientifiche. Ospiti insieme a lui, una delegazione di medici e specialisti impegnati nella rete dei professionisti che stanno collaborando con Be4eat e che si occupano di ricerca e pratica medica a 360 gradi.
Nello stesso incontro, sarà proiettato in anteprima il nuovo film-documentario del figlio di Campbell “PlantPure Nation” distribuito in USA la scorsa estate e che sta facendo discutere il mondo politico ed istituzionale americano.

Guida introduttiva a The China Study

Scarica gratis la Guida introduttiva a The China Study

The China Study - Guida Introduttiva OMAGGIO 

Scarica la tua guida OMAGGIO


 Che cos’è The China Study?

The China Study è il più ampio e completo studio mai condotto al mondo sul forte legame esistente tra alimentazione e salute.
Il libro, scritto da T. Colin Campbell, è già nelle biblioteche di centinaia di milioni di persone in tutto il mondo.
Ha scalato le classifiche dei libri più letti in Italia, dando vita ad una vera e propria rivoluzione culturale.

Scarica la tua guida OMAGGIO


Vuoi qualche consiglio pratico per stare bene subito?

Questa guida introduttiva è un assaggio concreto e semplice da leggere.
Spiega con chiarezza come mai The China Study ha cambiato la vita a milioni di persone nel mondo.

“Mangiare sano è la chiave che ci apre le porte del benessere e della guarigione”

Scarica la tua guida OMAGGIO

Gruppomacro.com

 

Come l’alimentazione influenza lo sviluppo del cancro

Come l’alimentazione influenza lo sviluppo del cancro

Come l’alimentazione influenza lo sviluppo del cancroIl modello esplicativo a lungo utilizzato dai ricercatori sul cancro ipotizza che questa malattia abbia inizio da un gene ereditato oppure da un gene che sia stato danneggiato da una sostanza cancerogena o da altro fattore nel corso della vita, laddove i diversi tipi di cancro hanno diversi punti di partenza genetici. Se il gene o i geni danneggiati non vengono riparati o eliminati, il danno diventerà parte permanente del codice genetico della cellula, e sarà tramandato a tutte le generazioni di cellule successive. Queste diverse generazioni crescono fino a formare masse cellulari, poi masse tumorali, e teoricamente il processo avviene a un ritmo più rapido o disinibito.

A questo riguardo si suppone che si tratti di un processo stabile, senza quasi possibilità di regressione. Se la cellula e il gene danneggiato si moltiplicano, non c’è niente da fare: il risultato è il cancro.  Più sono i geni danneggiati, più vaste sono le dimensioni del cancro; meno sono le cellule danneggiate e minore è l’entità del cancro.

Proteine animali e sviluppo del cancro

Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che ci sono altri fattori ambientali che determinano se il DNA danneggiato diventerà cancro o meno. Nel mio lavoro di laboratorio con l’AF (una sostanza chimica che ha una dimostrata azione cancerogena sul fegato), una linea di ricerca dimostrava che anche quando avevamo predisposto geneticamente un topo o un ratto a sviluppare il cancro al fegato danneggiandone intenzionalmente i geni con l’esposizione all’epatite B o a un alto dosaggio di AF, il cancro si sviluppava solo in presenza di una dieta ad alto contenuto di proteine animali.

In altre parole, l’alimentazione aveva un maggior peso rispetto all’ambiente, anche quando l’ambiente era particolarmente nocivo. Benché avessimo danneggiato il DNA degli animali da laboratorio, il cancro non si presentava in modo ineluttabile (vedi figura sotto).

Prove scientifiche

Dunque abbiamo evidenze scientifiche relative a soggetti umani – le troverete dettagliate in The China Study – secondo le quali i cibi che mangiamo e il nutrimento che ci offrono sono molto più importanti per l’insorgenza del cancro di quanto non lo sia il nostro patrimonio genetico. Alcuni studi di popolazione avviati quaranta o cinquanta anni fa dimostrano che quando gli individui emigrano da un Paese all’altro, finiscono per acquisire lo stesso tasso d’incidenza di cancro del Paese di destinazione, malgrado il fatto che i loro geni rimangano gli stessi. Questo dato indica chiaramente che almeno l’80-90% – e forse la percentuale è più vicina al 97-98% – di tutti i casi di cancro sono collegati alla dieta e allo stile di vita, e non ai geni.

Inoltre, il confronto dei tassi d’incidenza di cancro fra gemelli identici (omozigoti) indica che, anche se i membri della coppia hanno lo stesso DNA, raramente sono colpiti dallo stesso tipo di cancro. Se i geni da soli bastassero a spiegare l’insorgenza del cancro, ci si aspetterebbe che entrambi si ammalassero dello stesso tipo di cancro con frequenza quasi pari al 100% delle volte (per il numero relativamente basso di coppie di gemelli che sviluppano lo stesso tipo di cancro, le abitudini alimentari simili potrebbero essere almeno parzialmente responsabili).

La soluzione è una buona alimentazione

In breve, una buona alimentazione non solo previene il danno, ma influenza anche il modo in cui l’organismo risponde ai geni già danneggiati, spesso mitigando i sintomi della malattia via via che essi insorgono, o addirittura riuscendo a prevenirli completamente, a volte senza altre cure mediche o altri trattamenti di alcun tipo (leggi la storia di Antonio alle Iene).

Negli studi sperimentali condotti su animali nel mio laboratorio, è stato addirittura possibile far regredire la progressione del tumore mediante i cambiamenti alimentari. E i ricercatori ora stanno producendo le prove che l’alimentazione vegetale e integrale riesce a disattivare totalmente i geni cancerogeni.

Tutto questo indica che il cancro funziona in tutt’altro modo rispetto all’ipotesi dei ricercatori, e questo ovviamente ha enormi implicazioni per il nostro modo di affrontare la malattia e combatterla.

Speciale The China Study a SANA 2014

Speciale The China Study a SANA 2014

Speciale The China Study a SANA 2014

Un pomeriggio che si annuncia imperdibile dedicato alla Salute e all’Alimentazione Vegan, e in particolare a The China Study. Sabato 6 Settembre 2014 in occasione del Sana di Bologna, dalle 14,30 alle 17,30 PRESSO SALA NOTTURNO Centro servizi – 1° Piano Blocco D.

Potrete assistere ad un vero dibattito con tanto di intervento in videoconferenza del dott. T. Colin Campbell, autore di The China Study. L’evento, che avrà come moderatore Red Ronnie, vedrà la partecipazione di Michela De Petris, Stefano Momenté, Mirella Pizzi, Michele Riefoli, Giorgio Gustavo Rosso, Nicla Signorelli.

Il Gruppo Editoriale Macro è alla ricerca di volontari per il contraddittorioLeggi l’articolo sul Blog del Gruppo Editoriale Macro.

Tutti i dettagli dell’evento dedicato a The China Study su www.gruppomacro.com.

E’ già disponibile anche il programma completo degli Appuntamenti Macro a Sana 2014, che si svolgeranno gratuitamente allo presso lo stand del Gruppo Editoriale Macro dal 6 al 9 Settembre 2014.

homeban-chinastudy-iene

La Rivoluzione Vegetariana: tutte le letture che hanno ispirato la guarigione di Antonio!

Si può guarire da un tumore con l’alimentazione vegana e vegetariana? Ascoltando la storia di Antonio pare proprio di si!

Intervistato dalla popolare trasmissione Le Iene, Antonio racconta il processo di guarigione da una terribile metastasi. Nel servizio Antonio afferma entusiasta che l’alimentazione vegana gli ha salvato la vita.

Sul sito del Gruppo Editoriale Macro, editore di The China Study è pubblicata il riassunto del servizio de Le Iene sulla guarigione del tumore di Antonio.

Ecco di seguito i riferimenti ai libri, DVD più importanti che possono servire a coloro che desiderano cambiare vita e iniziare la Rivoluzione Vegetariana e Vegana.

Il libro The China Study e i DVD di T. Colin Campbell

The China Study, libro di Colin Campbell     Whole - Vegetale e Integrale

I libri di Ricette vegane e vegetariane ispirate a The China Study

The China Study - Le Ricette   La Rivoluzione della Forchetta Vegan

Altri libri e DVD ispirati dagli studi di T. Colin Campbell

Il Potere del Cibo - DVD   Come prevenire e Guarire le Malattie Cadiache con l'Alimentazione

Leggi la storia di guarigione dal cancro di Antonio su Gruppomacro.com>>>

 

 

 

Condividi la tua Ricetta e Vinci “The China Study – Le Ricette”

Sei appassionato di cucina naturale e sana? Hai una ricetta vegetariana, vegana, senza latticini, senza glutine o crudista? Vuoi condividerla con tutti gli amici di Macro? Abbiamo bisogno proprio di te!

Inviacela e vinci il libro The China Study – Le Ricette.

In palio ci sono 5 copie del libro e saranno assegnate a coloro che riceveranno più “mi piace” su facebook.

COME PARTECIPARE AL CONCORSO

Per partecipare ti servono solo 3 cose:

  1. Una ricetta deliziosa, integrale, vegetale, vegana;
  2. Un profilo FaceBook;
  3. L’iscrizione alla newsletter di Chinastudy.it

Inviaci la tua ricetta entro le ore 23 del 28 gennaio 2014. Come? È semplicissimo: iscriviti alla nostra newsletter! Riceverai una mail di benvenuto con il link di accesso alla tua Area Riservata. Qui troverai tutte le istruzioni.

PS Se invece sei già iscritto alla nostra newsletter riceverai le istruzioni direttamente via mail.

CONCORSO CHIUSO

Il concorso è terminato il 28 Gennaio 2013.

Vota la Ricetta sulla pagina Facebook di The China Study
dal 31 Gennaio al 14 Febbraio 2014!

ISCRIVITI alla NEWSLETTER
e E RESTA INFORMATO SULLE PROSSIME INIZIATIVE
 

banner_cucina_salute

Cucina la Salute: tante ricette naturali e uno straordinario concorso

Il 2014 inizia alla grande con tante tre grandi novità per tutti gli amanti della buona cucina, sana e naturale.

1). Uno Straordinario Concorso

La prima sorpresa è la possibilità per tutti voi di vincere l’attesisimo libro di ricette realizzate in linea con il messaggio di salute contenute nel bestseller The China Study. Il libro contiene ben 120 ricette vegetali e integrali cucinate da LeAnne Campbell, figlia del dottor Campbell e da lui approvate.

Condividi la tua ricetta
VINCI “THE CHINA STUDY – LE RICETTE”
Scopri il concorso (terminato il 28 gennaio 2014)

Vota la Ricetta sulla pagina Facebook di The China Study
dal 31 Gennaio al 14 Febbraio 2014!

The China Study Le Ricette

2). Le 5 settimane dell’alimentazione Macro

La seconda novità è che a partire dal 13 gennaio vi proporremo tante ricette sane e naturali estratte dai nostri libri, suddivise in 5 settimane tematiche, per soddisfare tutti i gusti e stili alimentari:

  • Ricette Senza Glutine dal 13 gennaio
  • Ricette Senza Latticini dal 20 gennaio
  • Ricette Vegane dal 27 gennaio
  • Ricette Vegetariane dal 3 febbraio
  • Ricette Crudiste dal 10 febbraio

Qui trovi tutte le ricette (a partire dal 13 gennaio)

3). I 5 passi per tornare in forma con Vivere Macro

Macro ti regala il nuovo numero di Vivere Macro con cinque preziosi consigli per essere o tornare in forma nel nuovo anno. L’obiettivo è di ripartire alla grande con tanto entusiasmo e affrontare il 2014 con nuove e potenti energie.

Vuoi saperne di più?


sana-2013-china-study

Il Gruppo Macro a SANA 2013: scopri gli eventi gratuiti!

L’Estate dell’Alimentazione Sana e Naturale è appena giunta al termine e, come leggerete in seguito, è stato un trionfo. Quale occasione migliore del SANA 2013 per festeggiare? Allora tutti pronti per l’ennesima grande sorpresa: un programma di eventi gratuiti che prevede, come ciliegina sulla torta, uno speciale su The China Study e un’anteprima sull’attesissimo DVD Il Potere del Cibo!

Il programma del Gruppo Editoriale Macro è degno coronamento di una campagna che ci ha visto pubblicare ben 48 articoli gratuiti, premiare 6 vincitori con i libro La Rivoluzione della Forchetta Vegan, rispondere a tantissime email con domande e ringraziamenti per l’iniziativa, seguire con piacere il dibattito sui social media.

Grazie alla vostra passione è successo ciò che tutti i sostenitori di uno stile di vita vegetariano e vegano sognano: un libro simbolo come The China Study è entrato nella classifica dei libri più venduti in Italia!

Dunque il messaggio è chiaro: la Rivoluzione delle Forchette è un successo che premia quanti, giorno dopo giorno, si impegnano a diffondere una cultura del mangiare sano nel rispetto dell’ambiente e della natura.

ECCO IL PROGRAMMA COMPLETO
“MACRO TI ASPETTA AL SANA”
7-10 Settembre 2013
Fiera di Bologna
PADIGLIONE 31
STAND B19 – C20

SABATO 7 SETTEMBRE

10,45 – 11,45
Vediamoci Chiaro
con Giorgio Ferrario

11,45 – 12,00
Macrocredit: il Risparmio Equo e Consapevole del Gruppo Editoriale Macro
con Silvia Nicoletti
12,00 – 13,00
Innamorati di Te per raggiungere il successo
con Tiberio Faraci

Il pomeriggio dedicato a
LA RIVOLUZIONE DELLE FORCHETTE
L’alimentazione sana e naturale dopo The China Study


14,30 – 15,00
Armonia ed equilibrio dal piatto al corpo e alla mente
in collaborazione con
Sapere. Il Sapore del Sapere (www.saporedelsapere.it)
con Giusi De Francesco 15,00 – 15,30 Qualità del cibo, qualità della vita in collaborazione con Sapere. Il Sapore del Sapere (www.saporedelsapere.it)
con Sergio Maria Francardo
15,30- 16,00 Il Potere del Cibo – Proiezione Video
Il Potere del Cibo 16,00 – 16.30 Come è cambiata la mia vita con The China Study in collaborazione con Be4Eat16,30 – 17,00 Proiezione Video The China Study in collaborazione conSapere Be4Eat www.chinastudy.it

LUNEDI 9 SETTEMBRE 10,45 – 11,45
Il Metodo Visotonic per la Ginnastica Facciale
con Loredana De Michelis

11,45 – 12,00
Una grande Cooperativa etica alla base del Gruppo Editoriale Macro
co n Silvia Nicoletti

12,00 – 13,00
Curarsi con la Vitamina C
con Stefano Pravato

Il pomeriggio dedicato a:
VIVERE IN MODO AUTOSUFFICIENTE:
PERMACULTURA E BIODIVERSITA’


14,30 – 15,30
Permacultura: l’agricoltura consapevole
con Romina Rossi e Elena Parmiggiani

15,30 – 16,00
La Fattoria dell’Autosufficienza
con Francesco Rosso
16,00 – 16,45
Salviamo i semi per salvare noi stessi
con Alberto Olivucci 16,45 – 17,30
Geni Fuori Controllo – Proiezione Video in collaborazione con Fattoria dell'Autosufficienza Vivi Consapevole
DOMENICA 8 SETTEMBRE 10,45 – 11,45
Il programma Veganic con dieta mediterranea, vegetariana e vegana
con Michele Riefoli
in collaborazione con
Coscienza e Salute
Coscienza & Salute
11,45 – 12,00
La casa editrice e il Risparmio Etico
con Silvia Nicoletti
12,00 – 13,00
Raw Food: la dieta crudista
con René Andreani
14,30 – 15,30
Riscopri la tua femminilità con la Ginnastica Intima
con Simona Oberhammer
Ginnastica Intima 15,30 – 15,45
Transurfing Scardinare il Sistema Tecnogeno – Anteprima Video
Scardinare il Sistema Tecnogeno 16,00 – 17,00
Vivere sani fino a 100 anni si può!
con Roberto Bianchi
MARTEDI 10 SETTEMBRE

11,00 – 12,00
Fermare e Guarire il Diabete Senza Farmaci e Insulina – Proiezione Video
12,00 – 13,00
L’ipnosi regressiva per guarire il presente e osservare il futuro
con Lanfranco Mariottini 14,30 – 15,30
Yoga contro lo Stress: la sfida dei 9 minuti
con Ram Rattan Singh

SCARICA QUI LA BROCHURE con il programma completo!

Macro Approfondisci su Macroedizioni.it >>>

Facebook Segui l’evento su Facebook! >>>

 

controllare-crescita-cancro-tumore-alimentazione

Cancro e Tumore: controllare la crescita con l’alimentazione

Secondo il Dott.T. Colin Campbell, lo sviluppo del cancro sperimentale può essere controllato attraverso l’apporto proteico. L’alimentazione è quindi alla base di tutto, una dieta vegana contribuisce alla nostra salute. Segui la spiegazione in questo estratto dal DVD The China Study.

Immagine anteprima YouTube

“Abbiamo fatto un’analisi durata tre settimane: a livelli regolari di proteine al 20% il cancro cresce stabilmente; se poi passiamo la dose  al 5% il cancro si ferma. Ripassando al 20% il cancro riprende. Potevamo quindi attivare e disattivare lo sviluppo del cancro con l’alimentazione. In questo caso con le proteine. Con le proteine potevamo alzare e abbassare lo sviluppo del cancro. Questo apriva diversi scenari. Quando somministravamo le proteine in minore quantità il cancro non cresceva: è come mettere un seme nel terreno: non cresce finché non aggiungi del fertilizzante o dell’acqua. Sebbene il seme del cancro fosse presente geneticamente, non cresceva senza le proteine. Poi dopo nove settimane, quando pensavamo che il cancro fosse debellato, siamo passati di nuovo al 20% di proteine e il cancro ricresce”. - T. Colin Campbell


The China Study, libro di Colin Campbell

The China Study in classifica su TuttoLibri

The China Study, libro di Colin CampbellThe China Study è entrato nella classifica dei libri più venduti in Italia all’interno della categoria cosiddetta “Varia”, che raggruppa libri di diverse tipologie di argomenti.

A certificarlo è il quotidiano La Stampa nella classifica vendite all’interno dello speciale Tuttolibri, con riferimento alla prima settimana di luglio e su un campione di ben 900 librerie.

All’interno della stessa classica figura da moltissimi mesi un altro best seller del Gruppo Editoriale Macro, The Secret, mentre per The China Study si tratta di un “debutto” ai vertici.

Il successo di The China Study sancisce il successo dell’alimentazione sana e completa che il Gruppo Editoriale promuove da sempre e che sta sostenendo anche attraverso la campagna La Rivoluzione delle Forchette.

Si tratta di un risultato che ci rende davvero orgogliosi e che ci fa piacere condividere con chi ci segue anche da questo blog, oltre che coi lettori del libro di T. Colin Campbell.

Ma il più grande piacere è constatare che i lettori cominciano a preferire libri documentati e approfonditi come The China Study per cambiare le proprie abitudini, non solo alimentari.

Cambiare stile di vita partendo da libri come questo garantisce un grande vantaggio: quello di conoscere come funziona il nostro organismo. Sulla base di questa conoscenza possiamo costruire il nostro percorso personale e ottenere salute, forma fisica e sopratutto benessere vero e duraturo.

Scarica la Classifica di TuttoLibri del 13luglio2013

eliminare-carne-con-dieta-vegetariana

Ma la carne va eliminata del tutto???

I risultati riportati su The China Study indicano che minore è la percentuale di cibi di origine animale consumati, maggiori sono i benefici per la salute, perfino quando quella per­centuale scende dal 10% allo 0% di calorie. Non è quindi irragionevole presumere che la percentuale ottimale di prodotti di origine animale sia pari a zero, quantomeno per chiunque abbia una predisposizione per una malattia degenerativa. Ma questo non è dimostrato in maniera assoluta. È certamente vero che la maggior parte dei benefici per la salute si ottengono a livelli molto bassi, ma non pari a zero, di cibi di origine animale.

Il consiglio del prof Campbell (autore del libro) è di cercare di eliminare tutti i prodotti animali dalla dieta, senza però farsene ossessionare. Se una gustosa zuppa vegetale ha una base di brodo di pol­lo o se una sostanziosa pagnotta di farina integrale include una piccola percentuale di uovo, non preoccupatevi. Molto probabilmente queste quantità sono irrilevanti a livello nutrizionale. Il fatto ancora più importante è che la capacità di essere rilassati riguardo alle piccole quantità di cibo di origine animale rende molto più facile seguire questa dieta, soprattutto quando si mangia fuori o si acquistano cibi già pronti.

Continua a leggere “Ma la carne va eliminata del tutto???”

green pea

Con la dieta vegetariana l’attività fisica diventa un piacere!

L’effetto dimagrante dell’attività fisica è evidente, le prove scientifiche concordano. Un recente esame di tutti gli studi attendibili ha confrontato il rapporto fra peso corporeo e movimento, dimostrando come le persone più attive fisicamente fossero quelle che pesa­vano di meno.

Da un’altra serie di studi di ricerca è risultato che l’esercizio fisico svolto re­golarmente aiutava a non riprendere il peso perso originariamente mediante un program­ma di attività fisica. Neanche questo ci sorprende.

Iniziare e sospendere un programma di esercizio fisico non è una buona idea: la cosa migliore è inserirlo nel proprio stile di vita, in modo da acquisire una buona forma fisica, mantenerla e non limitarsi a bruciare calorie.

Continua a leggere “Con la dieta vegetariana l’attività fisica diventa un piacere!”

curarsi-con-il-cibo-cambpell

Curarsi con il Cibo: lezione di Colin T. Campbell

Secondo gli studi del Dott.Colin Campbell la dieta vegana è il metodo più efficace per prevenire e curare un gran numero di malattie, tra le quali: il cancro, le malattie cardiache, la sclerosi multipla, il diabete di tipo 1 e 2, l’artrite, l’obesità, il morbo di Alzheimer, i calcoli renali, ecc. Colin T. Campbell ne parla in questo estratto dal DVD The China Study.

Immagine anteprima YouTube

“Ho stilato un elenco di malattie che reagiscono positivamente ad una dieta a base vegetale. 
Non necessariamente all’intera dieta ma anche solo ad alcuni dei suoi nutrienti. 
Tutte le malattie di questa lista possono essere prevenute, fermate e persino debellate anche se sviluppate.
È  davvero impressionante perché si tratta di una serie di malattie di cui tutti noi possiamo soffrire la nostra vita prima o poi.
E tutte queste reagiscono a questa dieta fermandosi nel loro sviluppo e recedendo molto velocemente.
È  stupendo! Se qualcuno si ammala passare questa dieta può aiutarlo guarire. È  la medicina migliore di tutte.
Molti anni fa Ippocrate disse lascia che il cibo sia tua medicina. Insieme a lui lo diceva anche Pitagora, sapevano quello che dicevano.
Nel giro di un paio di settimane gli effetti sono rapidissimi ampi e profondi e le malattie spariscono”.

- T. Colin Campbell

Proteine vegetali sono proteine di alta qualità

Proteine vegetali contro proteine animali: quali le migliori?

Proteine vegetali sono proteine di alta qualitàNel XIX secolo, proteina era sinonimo di carne, e questa associazione ci ha accompagna­ti per più di cent’anni. Ancor oggi molte persone equiparano le proteine ai cibi di origine animale. Se vi chiedessi di dire il primo alimento che vi viene in mente quando dico “pro­teine”, probabilmente rispondereste “manzo”. Se è così, sappiate di non essere i soli.

Nella maggior parte delle domande basilari sulle proteine regna la confusione

  • Quali sono le buone fonti di proteine?
  • Quante proteine sarebbe opportuno consumare?
  • È necessario combinare certi alimenti vegetali in un pasto per ottenere proteine complete?
  • È consigliabile assumere polveri proteiche o integratori a base di amminoacidi, soprattutto se si fa attività fisica intensa o si pratica uno sport?
  • Bisognerebbe prendere integratori proteici per modellare la muscolatura?
  • Alcune proteine sono considerate di alta qualità, altre di bassa qualità: che cosa vuol dire?
  • Da dove prendono le proteine i vegetariani?
  • I bambini vegetariani possono crescere bene senza le proteine animali?

Alla base di molte di queste domande e preoccupazioni comuni c’è la convinzio­ne che carne e proteine siano la stessa cosa. Tale convinzione deriva dal fatto che le proteine sono “l’essenza” dei cibi di origine animale.

Possiamo rimuovere in maniera selettiva il grasso da molti derivati della carne e latticini, ma questi prodotti restano comunque riconoscibili come tali. È una cosa che facciamo in continuazione, con i tagli magri di carne e con il latte scremato. Ma se rimuoviamo in modo selettivo le proteine da un cibo animale, non ci resta nulla di simile all’originale. Una bistecca priva di proteine, per esempio, sarebbe una poltiglia d’acqua e grasso con una piccola parte di vitamine e minerali. Chi la mangerebbe? In poche parole, per essere ricono­sciuto come alimento di origine animale, un cibo deve essere fornito di proteine, che sono l’elemento essenziale dei cibi animali. […]

Le proteine vegetali non sono proteine di serie b

Riuscite a immaginare quale cibo potremmo mangiare per procurarci nel modo più efficace gli elementi costitutivi per le proteine sostitutive? La risposta è la carne umana, le cui proteine hanno proprio la giusta quantità di amminoacidi di cui abbiamo bisogno. Ma dato che non possiamo servire in tavola i nostri simili, otteniamo le pro­teine dalla seconda fonte migliore, gli animali. Le proteine degli altri animali sono molto affini alle nostre perché nella maggior parte dei casi presentano la giusta quan­tità di ciascuno degli amminoacidi necessari. Queste proteine possono essere utiliz­zate con grande efficacia e pertanto vengono definite “di alta qualità”. Fra gli alimenti di origine animale, le proteine del latte e delle uova rappresentano le migliori copie possibili degli amminoacidi delle nostre proteine, e sono quindi considerate di qualità superiore. Se è vero che le proteine vegetali “di bassa qualità” possono essere carenti di uno o più amminoacidi essenziali, tuttavia esse come gruppo li contengono tutti. […]

Questa concentrazione dell’attenzione sull’efficacia della crescita corporea, in­tesa come indice di buona salute, incoraggia il consumo di proteine della “qualità” più elevata. Come vi direbbe qualsiasi venditore, un prodotto definito di alta qualità conquista immediatamente la fiducia dei consumatori. Per ben più di cent’anni sia­mo stati prigionieri di questo linguaggio ambiguo e molte volte siamo purtroppo stati indotti a credere che più qualità e più salute fossero sinonimi.

La base di questa idea di qualità proteica non era ben nota fra il pubblico, ma il suo impatto è stato, ed è tuttora, altamente significativo. Ad esempio, le persone che scelgono di seguire una dieta vegetariana chiedono spesso, anche al giorno d’oggi: «Da dove ottengo le proteine?», come se i vegetali ne fossero privi. Nonostante si sappia che i vegetali hanno le proteine, ci si preoccupa ancora della loro qualità, per­cepita come bassa. Questo ha portato la gente a credere di dover combinare scrupo­losamente le proteine ricavate da diversi vegetali all’interno di ogni pasto, così che esse possano compensare reciprocamente i rispettivi deficit in termini di amminoa­cidi. Ma si tratta comunque di un’esagerazione.

Ora sappiamo che, attraverso sistemi metabolici estremamente complessi, l’or­ganismo umano può ricavare tutti gli amminoacidi essenziali dalla naturale varie­tà di proteine vegetali che troviamo ogni giorno. Non occorre mangiare maggio­ri quantità di proteine vegetali o pianificare meticolosamente ogni singolo pasto. Purtroppo il perdurare del concetto della qualità delle proteine ha ampiamente oscurato queste informazioni.

Otto principi alimentazione naturale

Gli otto principi della Rivoluzione delle Forchette per mangiare correttamente e vivere in salute

Otto principi alimentazione naturaleLa rivoluzione delle forchette è finalmente esplosa e si sta diffondendo sempre più sulle tavole in Italia e in tutto il mondo. È un nuovo modo di concepire l’alimentazione e la salute del proprio corpo: un cambiamento radicale nella dieta di tutti i giorni.

Milioni di persone hanno deciso di seguire una dieta naturale a base di cibi vegetali e integrali per diverse ragioni.

Continua a leggere “Gli otto principi della Rivoluzione delle Forchette per mangiare correttamente e vivere in salute”

La Rivoluzione delle Forchette: l'Estate dell'Alimentazione Sana e Naturale

La Rivoluzione delle Forchette: l’Estate dell’Alimentazione Sana e Naturale

La Rivoluzione delle Forchette: l'Estate dell'Alimentazione Sana e Naturale

La Rivoluzione delle Forchette – L’Estate dell’Alimentazione sana e naturale è la campagna di informazione sul corretto equilibrio tra cibo e salute promossa dal Gruppo Editoriale Macro.

A partire dal 21 giugno e per tutta l’estate 2013 chinastudy.it pubblicherà articoli, ricette, interviste, filmati gratuiti con i suggerimenti dei più grandi esperti di alimentazione mondiali.

L’alimentazione vegetariana, sana, naturale: un fenomeno in crescita

Secondo le statistiche ufficiali in Italia ci sono tra i 5 e i 6 milioni di persone che hanno già adottato un’alimentazione a base di vegetali (Fonte: Eurispes). Sempre più gente cerca di modificare il proprio rapporto col cibo perché è sempre più evidente la correlazione tra abitudini alimentari e benessere fisico, mentale, spirituale.

Si tratta di un dato confortante visto che il 65% della popolazione mondiale vive in paesi dove il sovrappeso e l’obesità causano più morti della denutrizione (Fonte: WWF, One Planet Food).

La campagna La Rivoluzione delle Forchette – L’Estate dell’Alimentazione sana e naturale

Il Gruppo Editoriale Macro promuove da sempre la cultura del benessere, della salute e della conoscenza, e desidera rispondere all’interesse dei lettori italiani. Si tratta di un interesse confermato dal successo di The China Study (Macro Edizioni, 2011), il più importante studio sul rapporto tra alimentazione e salute che in Italia ha venduto già 50.000 copie.

Proprio dal sito ufficiale del bestseller The China Study (www.chinastudy.it) partirà dal 21 giugno 2013 una grande campagna di informazione online gratuita.

Ogni giorno nuovi articoli, video, interviste e informazioni tratte dai più grandi bestseller del Gruppo Editoriale Macro. Per citarne solo alcuni: The China Study, Eat to Live – Mangiare per Vivere, La Rivoluzione della Forchetta Vegan (in pubblicazione a giugno 2013). I lettori potranno scoprire come restare in salute mangiando bene, commentare, scambiarsi opinioni, capire quali sono i cibi nocivi per la salute, prevenire i disturbi dell’apparato digerente e cardiocircolatorio, rinforzare il sistema immunitario. Il tutto con una dieta ricca di alimenti vegetali e il più possibile priva di carne e latticini.

“Non sarà una pillola, una procedura medica o un intervento chirurgico
a produrre una rivoluzione radicale nella salute: un tale cambiamento si verificherà solo quando la popolazione avrà appreso i rudimenti dell’alimentazione”.
T. Colin Campbell – autore di The China Study

tratto da La Rivoluzione della Forchetta Vegan

***
SCARICA QUESTO COMUNICATO IN FORMATO PDF

Risorse online sulla campagna

Comunicati stampa dei libri e DVD collegati alla campagna

Rassegna stampa

homeban-rivoluzione-forchetta

La Rivoluzione di The China Study: arriva Forks over Knives

E se bastasse un semplice cambiamento
per proteggervi dalle cardiopatie, dal diabete e dal cancro?

Da decenni questa domanda appassiona una cerchia ristretta di importanti medici e ricercatori. Ora gli strabilianti risultati dei loro studi sono raccolti in questo straordinario libro: la loro risposta?

UNA DIETA A BASE DI CIBI VEGETALI E INTEGRALI POTREBBE SALVARVI LA VITA.

È un consiglio che va in direzione diametralmente opposta a quanto vi è stato raccomandato finora in termini di alimentazione, ma gli esperti che hanno contribuito a Forks Over Knives – La Rivoluzione della Forchetta Vegan non hanno paura di creare scalpore.

Sono sempre più numerosi, infatti, gli esperti che sostengono che nient’altro apporta alla salute benefici paragonabili a quelli ottenuti con una dieta a base vegetale:

  • nel suo libro Prevent and Reverse Heart Disease, (di prossima pubblicazione in lingua italiana da parte di Macro Edizioni), il dottor Caldwell Esselstyn ha spiegato come il consumo di carne, latticini e grassi danneggia il rivestimento dei vasi sanguigni, provocando cardiopatie, attacchi cardiaci o ictus;
  • nel bestseller internazionale The China Study, il dottor T. Colin Campbell ha rivelato come il cancro e altre malattie subiscano un’impennata laddove il consumo di carne e latticini è la regola, e precipitino invece quando per tradizione si segue una dieta a base vegetale.

Leggendo queste pagine scoprirete come tante persone in tutto il mondo stanno cambiando la loro vita.

“Ho prescritto questo programma a molti dei miei pazienti e per un motivo ben preciso: innumerevoli volte ho visto
risultati incredibili”. Dottor Mehmet Oz

Il libro Forks over Knives – La Rivoluzione della Forchetta Vegan è a cura di Gene Stone,  autore del bestseller internazionale The Secrets of People Who Never Get Sick e coautore, con Rip Esselstyn, di The Engine 2 Diet. Stone, che ha scritto ufficialmente o come ghost-writer più di trenta libri e innumerevoli articoli per riviste, vive a New York e segue una dieta a base vegetale.