Il segreto per essere magri

Chi è il più magro del reame?

Il segreto per essere magriIl prof. T. Colin Campbell in The China Study non risparmia certo “critiche” allo stile di vita dei suoi connazionali statunitensi, in particolare modo per quanto riguarda, ovviamente, le abitudini alimentari. Leggete cosa scrive sul come mantenersi effettivamente in linea!

“La soluzione per dimagrire consiste in una dieta a base di cibi naturali di origine vege­tale, combinati con una dose ragionevole di esercizio fisico. È più un cambiamento a lungo termine dello stile di vita che un palliativo alla moda e può garantire una perdita di peso duratura riducendo al minimo il rischio di patologie croniche.

Avete mai conosciuto qual­cuno che fa uso regolare di frutta e verdura fresca, alimenti integrali e mangia raramente, o quasi mai, carne o cibo spazzatura come patatine confezionate, patatine fritte e barrette di cioccolato ripiene? Com’è il peso di questa persona? Se conoscete molte persone di questo tipo, avrete probabilmente notato che tendono ad avere un peso sano. Ora pensate alle ci­viltà tradizionali di tutto il mondo; pensate alle culture asiatiche tradizionali (la cinese, la giapponese, l’indiana), dove un paio di miliardi di persone si è nutrito per migliaia di anni con una dieta principalmente vegetariana. Almeno fino a tempi recenti, è praticamente im­possibile immaginare queste popolazioni dotate di una corporatura meno che snella.

Ora immaginate un tipo che si compra due hot dog e ordina la seconda birra mentre as­siste a una partita di baseball, o una donna che ordina un cheeseburger con patate fritte nel fast food del vostro quartiere. Le persone presenti in queste immagini non hanno la stessa linea degli asiatici, vero? Purtroppo il tipo che mastica i suoi hot dog sorseggiando birra è diventato rapidamente l’immagine tipica dell’America. Ho avuto ospiti provenienti da altri paesi che mi hanno raccontato come la prima cosa che notano quando arrivano nel nostro “buon paese” sia la quantità eccezionale di persone grasse.

Per risolvere questo problema non occorrono trucchi magici o complesse equazio­ni in cui sono coinvolti i gruppi sanguigni, e neppure il computo dei carboidrati o l’indagine introspettiva. Basta che vi fidiate delle vostre considerazioni su chi è snel­lo, vigoroso e sano e su chi non lo è, o che facciate affidamento sui risultati di alcuni impressionanti studi di ricerca, su grande o piccola scala, che continuano a dimostra­re come i vegetariani e i vegani siano più magri dei mangiatori di carne. I vegetariani o i vegani che sono stati esaminati in queste ricerche (rif. al libro The China Study, ndr) sono ovunque da due a tredici kg più snelli dei loro connazionali”.

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *