commenti

Aggiungi un tuo commento e condividi le tue esperienze con i lettori di The China Study e gli appassionati di alimentazione sana e naturale.

59 commenti su “commenti

  1. Diego

    Buongiorno a tutti,
    Sono completamente nuovo a questo tipo di alimentazione e volevo chiedere quale sarebbe un buon libro, tra quelli elencati nella sezione apposita, per iniziare a capire i concetti basilari del veganesimo. Ossia, un neofita con quale libro dovrebbe approcciarsi al tema tra tutti quelli consigliati ? Grazie mille.

  2. Andrea

    Io non sono un medico e so poco di diete e alimenti. Ho letto il libro per curiosità in quanto pesavo 106 chili e sono alto 1.76…….Arrivato a 40 anni mi stavo preoccupando….
    Risultato: dopo un anno di regime vegetale e integrale ho perso 30 chili mangiando a volontà. ……..
    Chi non mi vedeva da tempo stenta a riconoscermi..
    Che dire?

  3. raffaele

    sono un infermiere specializzato in Rianimazione. Comprai il libro sospinto da un istinto di sopravvivenza ed iniziai a leggerlo per avere maggiore conoscenza in una materia in cui tutti i sanitari ne sanno veramente poco. Alla trentesima pagina, ero già diventato vegano! Scrissi dopo solo 15 giorni una lettera a Campbell per ringraziarlo del suo lavoro. La mia situazione cardiaca è migliorata moltissimo, sono sparite le angine, ed è iniziata da subito una riduzione di peso forma, con un ringiovanimento della pelle, migliore digestione e controllo della stitichezza che ad oggi è sparita. Tutto questo aumentato benessere salutare mi ha sensibilizzato sull’eziopatogenesi dei miei pazienti. In effetti in una rianimazione arrivano molte persone che hanno uno stile di vita e alimentare scorretto. Come conseguenza sono pazienti obesi, diabetici, ipertesi, pur essendo ancora in giovane età. parlando con un cardiologo del mio ospedale, ho notato quanto scetticismo c’era in lui. All fine, pensai….Ma che sto facendo? cerco di convincere un macellaio che la carne fa male? Lui vive di questo! non dirà mai qualcosa di positivo in questo senso. A smentire tutte le tesi del cardiologo, cosa che lui non sapeva erano i miei esami ematici che avevo appena fatto. In soli 4 mesi avevo portato il colesterolo da 220 a 171 senza alcun farmaco, senza alcuna privazione calorica, e senza praticare sport. Lui avrebbe sicuramente prescritto un farmaco per abbassare il colesterolo….ed è quello che fa! Tutti i miei esami ematochimici, sono perfetti!!! Non lo erano prima, c’era sempre qualcosa che non andava. Vorrei tranquillizzare tutti quelli che hanno dubbi che le critiche su google sono cose da non tenerne conto. Chiedetevi sempre: Chi scrive ha una formazione scientifica? cita studi autorevoli e in che misura? Per quale associazione o Rivista scrive? … alcuni hanno scritto che la popolazione del china study sta oggi diventando diabetica. Tranquilli. In primo luogo, significa questo che sono ancora tutti vivi (ed oggi non è facile passare la cinquantina senza un infarto, un ictus, un tumore etc. etc.) in secondo luogo, vorrei conoscere i ricercatori che hanno rintracciato gli abitanti dele 126 contee cinesi e della citta di Taiwan per chiedere loro come stiano. Sperimentate su voi stessi il lavoro di Campbell. Aggiungo inoltre alcune osservazioni teologiche a questo argomento: Come mai nella bibbia, nel libro della Genesi c’è scritto che Dio diede ad Adamo da mangiare “di ogni albero che portava frutto e di tutta la verde vegetazione?”…Il permesso di mangiare carne fu dato a Noè immediatamente dopo il diluvio. All’epoca Noè aveva 600 anni (ed erano anni di 365 giorni)…e Noè vivrà ancora altri 300 anni. Ma se andate a vedere bene, le successive generazioni ebbero un dimezzamento della vita, con un calo drastico a 250 anni, 180 anni etc. etc. Molto probabilmente oltre alle mutate condizioni atmosferiche dovute alla scomparsa della coltre di nube in sospensione che schermava il sole, ci fu anche l’ingresso della carne nell’alimentazione umana. Altro episodio singolare fu quello del profeta Daniele, che da ragazzo trovandosi in schiavitù a Babilonia gli fu imposto di mangiare carne. Ebbene Daniele, rifiutò ma propose al capo delle guardie di avere una dieta vegetariana per dieci giorni, e poi avrebbe fatto il confronto con i ragazzi che avevano una dieta onnivora. Chiaramente Daniele, vinse il confronto!

  4. leo

    Ho letto il libro The china study e vorrei un’opinione da chi ha letto tutto il libro sul contenuto nella pagina n.327 Appendice A.
    Dove c’e’ scritto tra l’altro che “Una piccola aggiunta di carboidrati nella dieta a ridotto contenuto proteico andrebbe semmai ad aumentare l’incidenza del cancro,controbilanciando cosi l’effetto della riduzione proteica”.
    Forse sono io ha non aver capito bene.
    Questo articolo mi sembra contradittorio.
    Gradirei un riscontro, grazie.

    1. Maurizio Marchioni

      la mia opinione in proposito è:gli sperimentatori hanno usato amido e glucosio puri, altro che raffinati o integrali, quindi con immediato picco glicemico, ed uguale energia-kcal- data dalla caseina. Nonostante ciò, la sola riduzione della proteina animale “caseina” ha sortito l’effetto di ridurre i foci precancerosi, superando anche la negatività dei carboidrati puri( favorenti il cancro).Infatti, leggendo qualche riga più in basso, l’autore usa il condizionale(andrebbe):la contraddizione non sussiste.
      Cioè, nonostante l’effetto contrario di incremento dei foci dovuto ai carboidrati puri, la diminuzione di caseina nella dieta ha effetto così decisamente anticanceroso, da battere anche l’effetto contrario di glucosio e amido puri!

Lascia una commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *