Prima tappa The CHina Study Tour RIMINI

The China Study Tour: il meglio della prima tappa di RIMINI

Si è appena conclusa la prima straordinaria tappa del The China Study Tour 2015. L’inizio è stato dei migliori con una Paola Maugeri, moderatrice della tavola rotonda, in grandissima forma che apre le danze citando Samuel Johnson:

Il pubblico è ansioso di ricevere le conoscenze dei tanti ospiti di questa tappa e si comincia subito con gli interventi.

Si parte con Michele Riefoli che non si stanca di ripetere e di testimoniare che si può vivere bene ed in salute ed essere in buone condizioni sportive senza proteine animali.

 

Segue Michela De Petris che ci parla del fatto che gli onnivori si vantano tanto del fatto di mangiare un po’ di tutto e alla fine mangiano sempre le solite cose.

 

Nicla Signorelli ci riporta la sua testimonianza di mamma vegan.

 

Mirella Pizzi come al solito schietta e sincera, riporta con passione ciò che vive ogni giorno come medico.

 

Lucia Giovannini ci ha raccontato di come un’alimentazione vegetale ed integrale possa cambiare anche il proprio modo di essere, i propri pensieri rendendoli più positivi.

 

Massimo Brunaccioni atleta vegano riporta la sua testimonianza di come una dieta vegan sia positiva anche per chi fa sport a livello agonistico.

 

La grande attesa per la videoconferenza di T. Colin Campbell è finalmente finita. L’autore di The China Study parla dal maxischermo e spiega di come un’alimentazione vegetale ed integrale sia propedeutica per tantissime malattie, alcune addirittura ritenute incurabili.

 

La tappa continua con le interessantissime testimonianze da parte di Cristina Brazzale e Mirna Visentini entrambe affette da artrite reumatoide fin da piccole riuscite a risolvere il loro problema solo grazie all’alimentazione vegetale.

 

La tappa si conclude con un appassionante dibattito, gestito con grande polso e ironia da Paola Maugeri. Ecco le domande più interessanti.

Come posso convincere mia figlia a diventare vegana per la sua salute?

 

Il signor Claudio ha ricordato che oltre che promuovere l’alimentazione vegetale bisogna anche tenere in grande considerazione la stagionalità di frutta e verdura.

Per approfondire i contenuti della prima tappa visita la pagina dedicata con tutto il meglio di The China Study Tour RIMINI.